Benvenuti nel sito internazionale per la diffusione dell’approccio del Dialogo Aperto. L’approccio è stato sviluppato in Lapponia occidentale a partire dal 1980 ed è ora in fase di introduzione in molti altri paesi. Questo sito è stato progettato per presentare ad un pubblico internazionale l’approccio del Dialogo Aperto e comprende al suo interno alcuni blog, che seguiranno gli sviluppi del Dialogo Aperto in tutto il mondo, programmi di formazione e di ricerca. Nella sezione “blog” ci sarà lo spazio per i resoconti di tutti coloro che sono coinvolti nello sviluppo del Dialogo Aperto nel proprio Paese; un’altra pagina del sito è dedicata ad un forum, in cui chiedere e trovare informazioni per coloro che sono interessati a saperne di più.

Poiché si tratta di un sito web internazionale, desideriamo che sia disponibile nel maggior numero di lingue possibile. Perciò invitiamo i membri della comunità Dialogo Aperto a tradurre le pagine di questo sito nella propria lingua. Chiunque si offra di tradurre le pagine e i contenuti di questo sito può farlo cliccando sul link in basso a sinistra in questa pagina.

COS’È IL DIALOGO APERTO?

Il dialogo aperto è sia un approccio filosofico/teorico sia un sistema di cura rivolto alle persone che vivono una crisi, ai loro famigliari e alla loro rete sociale, sviluppato in Finlandia (Lapponia occidentale) negli ultimi 30 anni. Nel 1980 i servizi psichiatrici in Lapponia occidentale versavano in pessime condizioni e mostravano elevatissimi tassi di incidenza di ‘schizofrenia’. Attualmente invece si osservano i migliori risultati documentati nel mondo occidentale. Circa il 75% di coloro che hanno avuto una diagnosi di psicosi sono tornati a lavorare o studiare nei 2 anni successivi e solo il 20% di quelli continuavano ad assumere farmaci antipsicotici dopo 2 anni di follow-up.

In Lapponia occidentale il Dialogo Aperto non è diventata una scelta alternativa ai servizi psichiatrici tradizionali, ma questo approccio è stato totalmente integrato all’interno di quelli. Questo ha consentito di sviluppare un approccio globale, integrando i servizi ambulatoriali e quelli ospedalieri. Le équipe di Dialogo Aperto, lavorando con le famiglie e le reti sociali al domicilio del paziente, aiutano coloro che sono coinvolti in una situazione di crisi a stare insieme, promuovere il dialogo e raggiungere una comprensione condivisa della crisi. Nell’esperienza del Dialogo Aperto la famiglia e l’équipe creano lo spazio e le condizioni per accogliere da un lato le emozioni estreme collegate alla situazione di crisi e dall’altro tollerarne l’incertezza, consentendo nel tempo l’emergere di un significato condiviso e la possibilità di guarigione. Il Dialogo Aperto ha le sue radici teoriche in differenti modelli, tra cui la terapia sistemico-familiare, la teoria dialogica e le teorie costruttiviste.

  • Trainers’ Training Programme
    Helsinki, Finland

    A two year programme starting in June 2018. For further details and to apply please click here.

    • Jaakko Seikkula
    • Jorma Ahonen
    • Birgitta Alakare
    • Tom Erik Arnkil
  • Full 3 Year Training Programme
    London, UK

    A three year programme starting in early 2018. For further details and to apply please click here.

    • Jaakko Seikkula
    • Jorma Ahonen
    • Kari Valtanen
    • Nick Putman

This post is also available in: Italian Dutch French Spanish Greek Czech